Gli hotel libanesi sono stati autorizzati dal Ministero del Turismo a raccogliere valuta estera da turisti stranieri. La stessa circolare specifica che il prezzo rimarrà in lire libanesi per i turisti locali.

Secondo le autorità libanesi, ciò significherebbe consentire a queste valute estere di essere reimmesse nell’economia locale fortemente colpita dalla crisi economica che il Libano sta attraversando dal 2019.

Secondo Pierre Achkar, presidente del Sindacato delle organizzazioni turistiche, le strutture alberghiere potranno utilizzare questi dollari freschi per pagare le proprie spese invece di ricorrere al mercato nero, consentendo così di ridurre la pressione sulla valuta locale.

Questo uso delle cosiddette valute forti non dovrebbe, tuttavia, avere un impatto eccessivo sui prezzi stessi, che sono già in forte calo anche per gli stranieri a causa del ridotto tasso di occupazione.

Come promemoria, molti stabilimenti hanno chiuso i battenti negli ultimi 2 anni, a causa da un lato della crisi economica in Libano e dall’altro per le conseguenze della pandemia COVID19 su questo settore di attività nel mondo con una diminuzione in particolare nel traffico aereo.

Si vous avez trouvé une coquille ou une typo, veuillez nous en informer en sélectionnant le texte en question et en appuyant sur Ctrl + Entrée . Cette fonctionnalité est disponible uniquement sur un ordinateur.

Libnanews est un site d'informations en français sur le Liban né d'une initiative citoyenne et présent sur la toile depuis 2006. Notre site est un média citoyen basé à l’étranger, et formé uniquement de jeunes bénévoles de divers horizons politiques, œuvrant ensemble pour la promotion d’une information factuelle neutre, refusant tout financement d’un parti quelconque, pour préserver sa crédibilité dans le secteur de l’information.