Le vice-premier ministre Saade Chaim a informé la présidence de la république de l’achèvement prochain des préparatifs de relance des discussions avec le Fonds Monétaire International, alors qu’une polémique a actuellement lieu concernant le chiffrage des pertes du secteur bancaire, le premier ministre Najib Mikati indiquant que les estimations sont terminées, ce que dément le gouverneur de la Banque du Liban Riad Salamé.

Saade Chami indique espérer la conclusion d’un accord préliminaire d’ici la fin de l’année et d’un accord final en janvier en vue de débloquer l’aide de la communauté internationale.

Banche pesantemente colpite dalla crisi economica

Le banche libanesi sono, dal canto loro, pesantemente colpite dalla crisi economica che sta attraversando il Libano. Questa crisi è venuta alla luce con le famose carenze di valuta estera nel maggio 2019, prima attribuite a problemi logistici dalla Banque du Liban prima di riconoscere finalmente che le istituzioni private stavano affrontando gravi crisi di liquidità. . L’ABL ha quindi implementato i controlli informali sui capitali nel novembre 2019.

Finora, le banche libanesi generalmente rifiutano di consentire ai depositanti di disporre liberamente dei loro fondi.

Già nel 2019 erano poi scoppiati molti incidenti nelle filiali bancarie, con i depositanti che chiedevano di poter prelevare i propri fondi, cosa che i funzionari della banca hanno rifiutato quando la ripartizione delle perdite nel settore bancario, stimate in 69 miliardi di dollari, dovrebbe presto essere dettagliata Secondo il governo Mikati III, 83 miliardi di dollari secondo il governo precedente, una cifra vicina a quella del Fmi e 103 miliardi di dollari secondo alcune agenzie di rating.

In totale, solo le prime 14 banche libanesi richiederebbero un’iniezione di 65 miliardi di dollari, ben oltre le possibilità di aiuti economici stimati in 26 miliardi di dollari. Anche gli haircut sugli eurobond o anche su parte dei bond libanesi sembrano diventare inevitabili, nonostante l’aumento del patrimonio netto su decisione di una circolare della Banque du Liban.

Si vous avez trouvé une coquille ou une typo, veuillez nous en informer en sélectionnant le texte en question et en appuyant sur Ctrl + Entrée . Cette fonctionnalité est disponible uniquement sur un ordinateur.